Clicka se ti piace il blog

Clicca MI PIACE se davvero ti piace questo blog

Cerca

sabato 21 maggio 2016

Oggi spaghetti con le cozze in bianco

Stamattina è passato da Horus Lucio Balsamo, il consigliere della Lega Navale di Salerno responsabile dei pontili. E quindi anche dei soci di altre sezioni che sono in transito qui. E, a quanto vedo, gli ospiti li sa viziare. A parte che sono qui da tempo immemorabile, oggi mi ha regalato un "mazzo" non di fiori, ma di cozze appena tirate dal mare. Cozze che adesso, a poche ore di distanza, non ne è rimasta una. Fatte assieme a duecento grammi di spaghetti. Insomma, se dobbiamo proprio morire, tanto farlo felici e con la pancia piena. Ora vi dico come le ho fatte.
Per prima cose le cozze vanno pulite e pulite bene. Prima si toglie quel filino che chiude le due valve. Poi si sciacquano abbondantemente, possibilmente con acqua di mare.

Poi si devono pulire esternamente. Io - campione mondiale di pigrizia - ho riempito un sacchetto di sale grosso (ne ho in abbondanza) e ho messo un gruppo di cozze dentro. Ho chiuso il sacchetto e ho cominciato a sfregare il tutto. E via così con gli altri gruppi di cozze finchè tutte non erano pulite (quasi) perfettamente.
Poi le ho lasciate in acqua di mare per un'ora. Ho cambiato l'acqua e le cozze hanno passato un'altra ora in acqua dolce.
Poi ho preso un tegame dove ho messo un po' d'olio d'oliva, tre spicchi d'aglio (a me piace e non costringo nessuno a baciarmi), un po' di peperoncino, delle scorzette di limone (senza la parte bianca che porta un gusto amarostico) e quattro foglioline di menta (prese dall'orto di Horus). Fiamma nè alta e neppure bassa e si buttano dentro le cozze.
Aggiungi didascalia
Dopo un po' ho innaffiato abbondantemente con del vino bianco e chiuso il coperchio.Dopo 15, 20 minute le cozze erano pronte. In un'altra pentola ho fatto bollire dell'acqua e cotto, molto al dente, 200 grammi di spaghetti. Spaghetti che ho scolato un paio di minuti prima del dovuto. Le cozze e il loro sugo erano già stati messi in una padella. Ho aggiunto gli spaghetti e mescolando continuamente ho continuato a cuocere per uin altro paio di minuti.
Il risultato? Non ve lo dico.......





Se volete, qui sotto ci sono dei pulsantini per condividere questo post sulla vostras pagina Facebook o sul vostro Twitter